top of page

Elezioni OAM 2024, Assopam invita gli iscritti a Non Votare



Avevamo fortemente criticato il regolamento utilizzato per la scelta dei candidati che andranno a governare l’Organismo agenti e mediatori.


La nostra associazione, aveva più volte richiesto agli organi competenti e ai vertici OAM di  effettuare una pubblica consultazione, rendendo una volta e per  tutte protagonisti i bistrattati Agenti, Mediatori e  Collaboratori (unici a pagare e a mantenere l’OAM) nel discutere e  trovare un accordo collegiale necessario per la realizzazione di uno statuto  partecipato che avrebbe consentito un regolamento elettorale  democratico e soprattutto partecipato!


Il nostro appello fu ignorato e per tutta risposta le ultime consultazioni elettorali elezioni furono  decisamente un fiasco (in termini di partecipazione).  


Anche questa volta i vertici OAM chiedono alla nostra Categoria di  votare i componenti di Gestione e il Presidente del Consiglio Sindacale!  Ma votare chi, cosa e soprattutto perché?


Qualcuno ha mai coinvolto o chiesto  agli Agenti, ai Mediatori e ai Collaboratori di partecipare nella  selezione e scelta delle liste dei candidati?


Inoltre il regolamento elettorale prevedeva la presentazione di due liste, la lista “A” nomi scelti dalle associazioni che rappresentano banche e società finanziarie e la lista “B” nomi scelti dalle associazioni di agenti e mediatori ma come per magia è stata presentata una sola lista, violando di fatto il regolamento stesso (che già a nostro avviso non è per nulla democratico).   


Il sistema adottato per eleggere il cda dell’OAM, è lontano anni luce dai bisogni e dalle necessità di cui la nostra categoria si dovrebbe nutrire per elevarsi e prosperare.


La Governance OAM dovrebbe essere eletta dopo che gli iscritti abbiano avuto la possibilità di consultare un programma elettorale, aver assistito alla presentazione dei singoli candidati in cui gli stessi lanciano le proprie idee e non per ultimo le prospettive per il futuro (che è sempre più cupo soprattutto per chi lavora esclusivamente cessioni del quinto);


Ma è tanto difficile da capire? 


Queste elezioni rappresentano la realtà che stiamo vivendo dal 01.01.2013 (dopo il Dlgs. 141.2010) ad oggi,  ossia l’arroganza del sistema e la certezza di una categoria sottomessa e priva di considerazione.


Assopam (da sempre) incessantemente in lotta per la difesa e la tutela dei diritti di  Agenti, Mediatori e Collaboratori, convinti sostenitori della  democrazia e legalità, invita le Istituzioni ad una democratica pubblica consultazione nel rispetto di chi finanzia e mantiene l’Organismo, e dichiara il “Diritto del Non Voto ” e pertanto invitiamo i  nostri Associati e tutti i colleghi di Non Votare e di  “pretendere rispetto”.

Chi vota si piega al sistema e approva il metodo molto discutibile del regolamento elettorale, chi Non Vota si  ribella e si regala una futura possibilità di democrazia.



Ufficio Presidenza

Via Rubens n. 7

020148 Milano



Il sistema adottato per eleggere il cda dell’OAM, è lontano anni luce dai bisogni e dalle necessità di cui la nostra categoria si dovrebbe nutrire per elevarsi e prosperare.

Comentários


Ultimi Post 
Archivio
bottom of page