Assopam scrive all'OAM proponendo l'autocertificazione per i carichi pendenti e il casellari


Spett.le

O.A.M.

Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi

Alla c.a. Illustrissimo Presidente Antonio Catricalà

Piazza Borghese, 3 - 00186 ROMA

Roma, 29 Novembre 2017

Illustrissimo Presidente

Premesso che:

è consuetudine da parte di alcuni Istituti di credito richiedere ai propri convenzionati copia del certificato carichi pendenti e casellario giudiziale ogni 6 mesi.

Prassi oltre ad essere costosa risulta essere discriminante ai danni di una categoria già vessata costantemente da continue scadenze e obblighi come ad esempio:

Corso aggiornamento OAM - Corso aggiornamento IVASS - Antiriciclaggio - Privacy - Quota annua OAM - Assicurazioni obbligatorie - Inps - Enasarco - Irpef - Iva - Ritenuta d'acconto - Bollette (luce, telefono, gas, ecc.) Affitto locali - Impiegati - Costo auto - Carburante - Cibo - Rischi d'impresa - Parcheggi - e tanto altro.

Per gli operatori del credito esibire i certificati ogni 6 mesi è diventato un'azione frustrante e demotivante!

A tale proposito come ASSOPAM, in rappresentanza degli operatori regolarmente accreditati ci sentiamo in dovere di rivolgerci alla Signoria Vostra al fine di far praticare a tutti gli addetti ai lavori, l'utilizzo dell'autocertificazione così come previsto dalla legge n.445 del 28.12.2000 articolo 46 del D.P.R.

Certi di un celere riscontro cogliamo l’occasione per porgerLe cordiali saluti.

Il Presidente

Raffaele Tafuro

Ultimi Post 
Archivio

Associazione per Agenti e Mediatori Creditizi 

Via Rubens n. 7 - 20148 Milano 

C.F. 97811590583 

Legalmail assopam@pec.it 

  • Facebook Clean
  • LinkedIn Clean

- Per non dimenticare mai - 

Media Partner 

privacy.jpg